sabato 4 febbraio 2012

ragionevolmente...

... se sai che non può esistere la soluzione giusta, se sai che il tuo punto di vista non è l’unico possibile, se sai che la risposta alla maggior parte delle tue domande è (al più) "non possiamo saperlo", diventa quasi naturale abbandonare il linguaggio della certezza e dello scontro, e passare al più civile registro del dubbio.

2 commenti:

Giulia ha detto...

Grazie mille, è davvero una bella citazione. A dirla tutta io stessa mi sento un pò antica !!

Il beneficio del dubiio è un lusso che non sempre mi concedo, sono un pò troppo maniaca del controllo, non sugli altri, solo su me stessa. ma ammetto che un difetto e forse già questo è qualcosa.

SoniaVuitton ha detto...

Hmm ottima riflessione. Tutto è un dubbio,anche la cosa più stupida e noi cerchiamo sempre di eliminare almeno un pochi questo dubbio e trasformarlo in certezza.. o meglio,in quasi-certezza.