sabato 2 febbraio 2013

questa notte, come sempre, il silenzio si lascia ascoltare.

penso ad un fiume che (s)corre lieve, un po' come il Tago.

mi muovo tra le (sue) sponde senza (necessariamente) capirne il senso.

scrivo la notte con i miei desideri.

Nessun commento: