lunedì 22 luglio 2013

“La vidi che mi guardava, con quegli occhi un poco obliqui, occhi fermi, trasparenti, grandi dentro. Io non lo seppi allora, non lo sapevo l’indomani, ma ero già cosa sua.”

(Cesare Pavese)

1 commento:

Sara ha detto...

Pavese lascia sempre il segno.