martedì 27 gennaio 2015

Auschwitz...

ricorrenze, date, memorie.

il ricordo del viaggio a Cracovia.

non si può avere davvero un'idea di cos'è (stato) Auschwitz senza essere entrati in quelle baracche, senza aver camminato in quei cortili lugubri, senza aver toccato il muro della morte, senza aver sostato nei locali di una camera a gas e senza aver visto (da vicino) un forno crematorio.

il binario di Birkenau.

se questi muri potessero parlare...

sguardi straniti, groppi in gola, occhi lucidi.

ero al cospetto della storia più triste di tutte.

2 commenti:

Mia Euridice ha detto...

Un giorno o l'altro voglio andare anche io ad Auschwitz. Non so cosa proverò e non so cosa sarò dopo esserci stata.
Ma DEVO andarci.

Elisa ha detto...

Sono convinta che tutti dovrebbero visitare, almeno una volta nella vita, un lager nazista (nel "tutti" sono compresi soprattutto quelli che ieri hanno tirato fuori il peggio di sé). Dopo, si guarda il mondo con altri occhi.